Il gioco è una cosa seria per un bambino; è in questo modo che impara a conoscere il mondo che lo circonda attraverso il proprio corpo e i sensi.

I giochi da proporre ai piccoli nei loro primi mesi di vita sono quelli che consentono la sperimentazione di sensazioni tattili, visive e uditive che stimolino la sua curiosità. Giochi morbidi e con diverse consistenze, sonagli di legno leggeri per essere facilmente afferrati e manipolati dalle piccolissime mani.

Giocattoli che possa in tutta sicurezza esplorare, assaggiare, far cadere.

Dai 12 mesi il bambino acquisisce la consapevolezza di essere un individuo, inizia il gioco imitativo.
I giocattoli preferiti sono quelli che gli consentono di creare, costruire: contenitori da riempire e svuotare, cubi, incastri, strumenti musicali.

Dai 3 anni iniziano a comparire i primi giochi di socializzazione: il bambino mostra interesse a giocare con gli altri, sviluppa l’imitazione del comportamento altrui.
E’ il periodo in cui il gioco diventa espressione delle proprie dinamiche interne, i giochi maggiormente prediletti sono quelli del gioco simbolico, ovvero il “far finta di”, si manifestata la volontà del bambino di rielaborare cognitivamente le proprie esperienze e le proprie emozioni, sperimentando e conoscendo sé stesso.

Visualizzazione di 1-40 di 119 risultati